Tag: Impero

Arco di Costantino

Con i suoi 25 metri di altezza è il più grandioso dei tre archi superstiti a Roma. E’ a tre fornici, realizzato completamente in marmo ed è posto lungo l’antica via dei trionfi, nel tratto compreso tra il Circo Massimo e il Colosseo. Celebra la potenza dell’Imperatore Costantino a seguito del suo trionfo su Massenzio,…

Share

Obelisco Flaminio

L’Obelisco flaminio è uno dei tredici obelischi antichi di Roma ed ha un’altezza di 24 metri che diventano 36.50 con il basamento. Il basamento è decorato sulle facciate da due iscrizioni di Augusto che ricordano il Dio Sole e la conquista dell’Egitto (Battaglia di Azio contro Marco Antonio nel 31 a.C.). Realizzato all’epoca dei faraoni…

Share

Ara Pacis Augustae

Nel suo testamento “Res Gestae” Augusto ci tramanda il perché della costruzione dell’Ara Pacis. Fu inaugurata con una solenne cerimonia il 30 Gennaio del 9 a.C. seguendo le volontà del Senato e dell’imperatore stesso che la inserì nel suo progetto di propaganda e monumentalizzazione della città. Quando tornai a Roma dalla Gallia e dalla Spagna……

Share

Teatro di Marcello

Il Teatro fu eretto in nome di Marcello, nipote del primo imperatore romano, designato suo erede e morto prematuramente nel 23 a.C. a Baia. La zona prescelta per la costruzione ricadeva nel Campo Marzio, al limite della IX regio Augustea; Cesare iniziò i lavori espropriando l’area e demolendo diversi edifici. Augusto li completò e l’edificio…

Share

Arco trionfale di Settimio Severo

Non siate in disaccordo, arricchite i soldati, disprezzate chiunque altro. (Settimio Severo) Nel 203 d.C. per celebrare la vittoria definitiva sui Parti (attuale area del Medio Oriente), dopo due lunghissime campagne, ad opera dell’ imperatore romano di origini africane, Settimio Severo e dei suoi figli Geta e Caracalla, il Senato ed il popolo romano eressero…

Share

Ercolano, 79 d.C.

Dionigi di Alicarnasso attribuisce la fondazione della città di Ercolano ad Ercole di ritorno dall’Iberia, mentre Strabone riferisce di una dominazione degli Opici-Osci, Etruschi ed infine dei Sanniti. La città con mura modeste fu costruita su un pianoro vulcanico a strapiombo sul mare e ai piedi del Vesuvio; le sue dimensioni erano pari a 20…

Share

Pompei, 79 d.C.

Ecco il Vesuvio, un tempo verdeggiante di folte vigne, un tempo produttore, d’un eccellente vino: questo è il monte che Bacco amò più dei colli di Nisa: su queste balze i Satiri danzarono in coro. E questa fu Pompei, città prediletta di Venere, a lei cara più della stessa Sparta: e questa fu Ercolano, dedicata…

Share

La verità nascosta: la statua equestre di Marco Aurelio

La statua equestre di Marco Aurelio è giunta fino a noi, perchè secondo la tradizione venne identificata con l’immagine di Costantino, primo imperatore cristiano ed è così, infatti, che viene ricordata nelle fonti: Caballus Constantini. E’ una rarità avere una statua bronzea, se consideriamo i profitti che derivavano dalla vendita dei metalli nell’antichità. I Cataloghi…

Share

Anfiteatro Flavio

Gli antichi lo conobbero come anfiteatro cesareo nel senso di imperiale o semplicemente come Anfiteatro Nuovo. Nell’ VIII secolo d.C., il monaco Beda, fu il primo a chiamarlo Colosseo. Quanto a lungo starà il Colosseo, starà anche Roma. Quando il Colosseo crollerà, crollerà anche Roma. Quando Roma crollerà, crollerà anche il mondo. Il nome deriverebbe,…

Share

Palazzo Massimo -Museo Nazionale Romano

Il Museo Nazionale Romano  ospita una delle collezioni archeologiche più importanti al mondo. Venne inaugurato nel 1889, con reperti rinvenuti dopo il 1870, e da allora è stato accresciuto con le antichità del Museo Kircheriano e della collezione Ludovisi. Il Museo è articolato in tre sedi espositive, di cui quella di Palazzo Massimo costituisce il…

Share