Tag: Michelangelo

La Cupola di San Pietro

Simbolo incontrastato della città di Roma, la Cupola di San Pietro o semplicemente “er cupolone” occupa, nell’immaginario comune dei turisti che giungono a Roma, il medesimo posto del Colosseo. Erroneamente tutti pensano che la Cupola sia opera del genio di Michelangelo…. La storia non andò proprio così! Michelangelo iniziò a lavorare al progetto intorno al…

Share

Il martirio di Pietro e la Basilica Vaticana

Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa. In un anno imprecisato, tra il 64 d.C. ed il 67 d.C., durante il regno dell’imperatore Nerone, Pietro subiva il martirio. Nell’area dell’Ager Vaticanus, dove era sorto anche il Circo c.d. di Nerone (in parte tangente all’attuale Piazza San Pietro), Pietro fu crocifisso a…

Share

Michelangelo e la Pietà di Palestrina

Michelangelo Buonarotti, semplicemente noto come Michelangelo, nella sua lunghissima carriera (l’artista aretino morì ad 89 anni) per ben quattro volte si confrontò con il tema scultoreo della Pietà. La Pietà più famosa, prima in ordine cronologico (1499), e l’unica ad essere materialmente definita è la Pietà Vaticana; seguirono la c.d. Pietà di Firenze, la Pietà…

Share

Il capolavoro della statuaria rinascimentale: David di Michelangelo

Nel 1464 gli operai dell’Opera del Duomo commissionarono ad Agostino di Duccio un colosso marmoreo alto quasi sei metri da collocare su uno dei contrafforti del Duomo. Le statue colossali risalivano all’antichità ed era difficile replicarle, se non impossibile. Dopo poco Agostino di Duccio abbandonò il lavoro, i sovrintendenti dell’Opera non si diedero per vinti…

Share

Torso del Belvedere

Conosciuto a Roma fin dal XV secolo, in un primo momento a Palazzo Colonna e dal tempo di Clemente VII nel giardino del Belvedere da cui prese il nome, il Torso del Belvedere, fu opera di Apollonio figlio di Nestore Ateniese, così come si legge scolpito nel masso. Non possediamo altre opere di Apollonio; sia…

Share

Michelangelo e la tragedia della sepoltura

Papa Giulio II chiama a Roma, Michelangelo, nel marzo del 1505 e gli commissiona il progetto monumentale di una tomba. L’artista, inizia a lavorare da subito, proponendogli diversi progetti, e recandosi personalmente a Carrara, alla ricerca del blocco di marmo perfetto, da cui “cavare” l’opera. Sarà un lungo peregrinare, dal 1505 fino al 1542. La…

Share

Marmo che sembra carne

Ho sempre sognato un viaggio nel passato che mi avrebbe portato nella Firenze del ‘500. Potendo partecipare alla cosiddetta “disputa delle arti”, avrei appoggiato il pensiero di Michelangelo il quale così si esprimeva in una lettera al Varchi, riguardo l’annosa questione, della supremazia della pittura sulla scultura e sull’architettura: “Io dico che la pittura mi…

Share