Il Ratto di Proserpina, Bernini ed il marmo come “carne”!

Nel giugno del 1621 Scipione Borghese iniziò a pagare il ventitreenne Gian Lorenzo Bernini per il gruppo monumentale del Ratto di Proserpina. Inizialmente ospitato a Villa Borghese, fu successivamente trasferito a Villa Ludovisi. Solo nel 1908, acquistato dallo Stato Italiano, fu nuovamente riportato nel sito originario. L’attuale collocazione, all’interno di una grande sala della Galleria…

Share

Klimt a Roma, Le tre età della donna

Se amate l’arte di Gustav Klimt e siete a Roma potete ammirare nella città eterna una delle pochissime opere presenti in Italia (le altre sono a Venezia ed a  Piacenza). Artista austriaco, classe 1862, Gustav Klimt è figlio di un orafo-incisore e di una cantante lirica. L’ambiente familiare indubbiamente “artistico” sarà stata un’ottima base da…

Share

Amore tormentato, Bernini e Costanza Bonarelli

Noto alle cronache come un “busto privato” e tra i pochi esempi di “arte senza un committente”, il piccolo ritratto in marmo (h72cm) di Costanza Bonarelli, opera di Gian Lorenzo Bernini è conservato oggi al Museo del Bargello a Firenze. Perché tanta curiosità intorno ad un busto di donna? Costanza non era una donna qualunque,…

Share

Antonio Canova & Paolina Borghese

Paolina Borghese, sorella di Napoleone, è il soggetto di un’iconica scultura realizzata da Antonio Canova nel 1804, su commissione del Principe Camillo Borghese, ed esposta alla galleria omonima di Roma. Canova, massimo esponente del neoclassicismo, rappresentò la giovane donna, idealisticamente nuda, con le sembianze di Venere Vincitrice, su una dormeuse in legno dipinto che cela al…

Share

Sant’Ivo alla Sapienza & la Schola Romana Ensemble

Nell’ambito degli eventi per i trecentocinquanta anni dalla morte di Francesco Borromini, la chiesa di Sant’Ivo alla Sapienza è stato lo scenario ideale per un un concerto di musica sacra romana del Seicento. Sant’Ivo alla Sapienza realizzata tra il 1642-1662 è uno dei capolavori di Borromini, portato a termine dopo non poche difficoltà. Fiore all’occhiello…

Share

Pasquinate Contemporanee

Omaggio alla città più bella e difficile del mondo.   Se cammini pe’ Roma in questi giorni, t’accorgi de le buche grosse come forni, Roma coi crateri che pare la Luna, che se volevo fa l’astronauta…avrei fatto ‘na fortuna! Se poi nevica o piove…te la raccomanno eccome!  S’è vestita de bianco giusto l’artro ieri, che…

Share

Palazzo Barberini: Pietro da Cortona ed il Trionfo della Divina Provvidenza

Durante il suo pontificato Maffeo Barberini, salito al soglio papale con il nome di Urbano VIII (1623-1644), investì tantissimi energie nel mecenatismo artistico. Per la decorazione del salone nobile del Palazzo di famiglia, terminato in quegli anni da Carlo Maderno con l’aiuto di Francesco Borromini, Urbano VIII chiamò uno tra i migliori pittori presenti sulla…

Share

Caravaggio e la Madonna dei Palafrenieri

Sul finire del 1605 la Confraternita dei Palafrenieri contattò Caravaggio e gli commissionò una tela da porre all’interno della loro cappella dedicata a Sant’ Anna, in San Pietro. Il dipinto fu pagato solo 70 scudi, cifra irrisoria rispetto alle altre commissioni del periodo romano. Perché Caravaggio accettò? Forse l’artista bergamasco attraversava un periodo non florido…

Share

Decapitazioni capitali: Beatrice Cenci

Una folla gremita, contraria ad un’esecuzione capitale ingiusta ed impietosa, si accalcò sulla piazza di Castel Sant’Angelo per assistere alla brutale morte di Beatrice Cenci, l’11 settembre del 1599. Beatrice, figlia del Conte Francesco Cenci, dopo anni di soprusi e violenze, aveva organizzato con la matrigna ed i fratelli l’uccisione del padre, cercando di far…

Share

Raffaello e l’amore per la Fornarina

Dopo aver guardato per pochi secondi questo ritratto femminile, ci si pone una domanda semplicissima: Chi rappresenta? Chi era questa dolce fanciulla? Per anni la critica si è posta la stessa domanda e nonostante i numerosi studi non si è giunti ad una conclusione unanime. Un gran numero di studiosi propende per l’identificazione con Margherita…

Share