Van Gogh nelle collezioni romane: il Giardiniere e l’Arlesiana!

Van Gogh nelle collezioni romane: il Giardiniere e l’Arlesiana!

Preferisco dipingere gli occhi degli uomini che le cattedrali, perché negli occhi degli uomini c’è qualcosa che non c’è nelle cattedrali . (Vincent Van Gogh)

 

L’8 Maggio 1889 Vincent Van Gogh, dopo aveva trascorso un soggiorno-studio turbolento con Paul Gauguin ad Arles, fu trasferito all’ospedale psichiatrico di Saint- Remy e vi rimase per circa un anno. In questo periodo realizzò numerose tele tra cui anche il Giardiniere e l’Arlesiana.

Entrambe le opere sono conservate e visibili presso la rinnovata “Galleria Nazionale” nota nei decenni scorsi come “Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea” di Roma.

Van Gogh trascorreva le giornate nella sua piccola stanza del manicomio di Saint-Remy, osservando continuamente la natura attraverso una finestra.

Il Giardiniere o Giovane Contadino, è una trasposizione di quel mondo e dei valori religiosi, in cui Vincent, figlio di un pastore, credeva sin dall’adolescenza. La tecnica qui utilizzata risente sia del periodo di Arles sia di una rivisitazione in chiave personale delle idee puntiniste di Seurat e Signac.

Nei tratti somatici dell’Arlesiana è riconoscibile, invece, Madame Ginoux, proprietaria di un bar ad Arles, più volte ritratta da Vincent. La tela fu eseguita a Saint-Remy sulla base di disegni preparatori realizzati in precedenza da Gauguin.

Vincent lavora con la mente ricordando colori e sfumature; la versione romana è diversa dalle altre incentrate sul medesimo soggetto. Si distacca per l’utilizzo di colori più chiari e per la malinconia intrisa nel volto della donna che appare notevolmente invecchiata. Sul tavolo che fa da sostegno a Madame Ginoux , ci sono due libri “Le case de l’oncle Tom” di Harriet Beecher Stowe e “i Contes de Noel” di Charles Dickens che evocano ricordi di situazioni domestiche.

Le due tele romane sono state trafugate alla fine degli anni novanta e ritrovate dopo 48 giorni di indagini.

 

Info: La Galleria Nazionale

 

Sostieni la #culturachevince, aiuta la condivisione.

 

vg1r

 

Tutti i diritti sono riservati. E’ vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta di Selenia Morgillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.